La posa delle piastrelle: accorgimenti per il posatore

Consigli per una posa a regola d'arte

La posa é la messa in pratica, l’esecuzione del progetto.

Il posatore, presa visione dell’ambiente o della superficie da piastrellare, deve:

 
  • impostare ed organizzare il cantiere di posa;

  • verificare le superfici da piastrellare, e prepararle opportunamente;

  • verificare accuratamente le misure, gli squadri, la verticalità delle pareti, eventuali pendenze dei pavimenti e prendere, nel caso, i necessari provvedimenti;

  • verificare i materiali;

  • se vi sono difetti palesi, il posatore deve segnalarli a questo punto, prima di intraprendere la posa;

  • ottimizzare il piano di posa, scegliendo gli opportuni riferimenti in modo da avere lo sviluppo più armonioso della piastrellatura e da prevenire effetti di disturbo (ad esempio, presenza di piastrelle tagliate o non ben raccordate nelle posizioni più visibili);

  • preparare la malta o gli adesivi e procedere all’applicazione delle piastrelle;

  • dopo un tempo sufficiente dall’applicazione delle piastrelle - che può variare da qualche ora a qualche giorno, in funzione del tipo di superficie (pavimento o parete) e dal tipo di malta o adesivo - procedere al riempimento delle fughe ed alla pulizia finale della superficie.

  • A questo punto il posatore è in grado di “consegnare” la propria opera, che può e deve quindi essere verificata per l’accettazione.

Informiamo che in questo sito sono utilizzati “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche “cookies di analisi” per elaborare statistiche e “cookies di terze parti”. Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l’informativa estesa Clicca qui
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies